TODI

Duomo della SS. Annunciazione

 

 

 

 

 

 

 

 

Organo costruito intorno agli anni '60, con presumibile parziale recupero del materiale fonico del precedente strumento di Angelo Morettini risalente al 1841.

 

Doppio corpo sonoro collocato a cornu epistolae: a pianterreno, contenuto in un prospetto di tipo ceciliano, Ŕ sistemato grand'organo e pedale, mentre nella soprastante cantoria Ŕ alloggiato l'espressivo nell'elegante prospetto preesistente. La consolle Ŕ separata e ubicata di fronte il corpo principale.

 

2 tastiere di 61 note do-do. Pedaliera radiale concava di 32 note do-sol. 34 placchette di registrazione disposte su unica fila nel prospetto frontale. 24 pistoncini ai manuali. 14 pedaletti reversibili. 2 staffe per Crescendo ed Espressione, traspositore.

 

Principale 16                             Ott. grave II

Principale 8                               Ott. acuta II

Unda maris 8

Dulciana 8                                Principale 8

Flauto 8                                   Bordone 8

Ottava 4                                  Viola 8

Decimaquinta 2                         Coro 8

Ripieno 6 file                            Flauto in selva 4

Tromba 8                                 Flauto in XII 2' 2/3

                                              Ottava 4

I 8 Ped.                                   Decimaquinta 2

I 4 Ped.                                   Ripieno 3 file

II 8 Ped.                                  Oboe 8

II 4 Ped.                                  Tremolo

Unione tastiere

Ott. grave I                              Contrabbasso 16

Ott. acuta I                              Subbasso 16

Ott. grave II / I                         Basso 8

Ott.acuta II / I

 

Manticerie separate per ogni corpo sonoro, alimentate da proprio elettroventilatore. Trasmissione elettropneumatica. Somieri a pistoni.

 

Note:

L'organo espressivo Ŕ attualmente disattivato a causa della difficoltosa praticabilitÓ della cantoria.

 

 

 

 

 

Foto: novembre 1988

 

 

Indietro